L’XPS (espanso polistirene estruso) è un materiale isolante molto utilizzato in edilizia per l’isolamento termico e acustico di pareti, soffitti e pavimenti. Si tratta di un materiale leggero, resistente e facile da tagliare, che possiamo adattare per la coibentazione del nostro van.

Inoltre, l’XPS ha un’elevata resistenza all’acqua e agli agenti atmosferici, il che lo rende ideale per l’utilizzo all’interno di un camper.

Ecco come utilizzare l’XPS per l’isolamento del tuo camper fai da te:

Scegli la spessore adeguato:

l’XPS viene prodotto in diverse densità e spessori, in base alle esigenze di isolamento.

In generale, per l’isolamento termico di un van, si consiglia di utilizzare pannelli con uno spessore che va da 30 a 50 mm per ottenere un buon livello di isolamento. Tuttavia, in alcuni casi potrebbe essere necessario utilizzare pannelli più spessi a seconda delle condizioni climatiche e dell’uso previsto del van.

Alcuni fattori da considerare nella scelta dello spessore del pannello in XPS sono:

  • Le condizioni climatiche: in zone con temperature estreme, potrebbe essere necessario utilizzare pannelli più spessi per garantire un buon livello di isolamento.
  • L’uso previsto del van: se il van sarà utilizzato principalmente in inverno o in luoghi con temperature rigide, potrebbe essere necessario utilizzare pannelli più spessi per garantire un buon livello di isolamento.
  • La qualità del pannello: la qualità del pannello in XPS può influire sullo spessore ottimale da utilizzare. I pannelli di alta qualità possono avere uno spessore minore rispetto ai pannelli di qualità inferiore, poiché hanno una maggiore capacità di isolamento.

Taglia l’XPS in modo da adattarlo alle linee e forme del camper/van:

una volta scelto lo spessore adeguato, taglia l’XPS in modo da adattarlo alle dimensioni del tuo camper. Puoi utilizzare una taglia polistirolo o un taglierino a lama lunga per un taglio preciso. Eviterei lame a seghetto, in quanto creano un taglio impreciso e molto sporco.

Posiziona l’XPS in modo strategico:

l’XPS può essere utilizzato sia per isolare le pareti che il pavimento del camper. Posiziona l’XPS in modo strategico, tenendo conto delle zone dove si disperde più calore e delle sollecitazioni cui sarà sottoposto durante i viaggi. Ad esempio, è importante isolare bene il pavimento per evitare dispersioni di calore e garantire una temperatura confortevole all’interno del camper.

Esistono pannelli con diverse densità, che sono anche calpestabili, il che vuol dire che non hanno bisogno di un telaio di legno sotto il pavimento per essere posizionati.

Fissare l’XPS in modo sicuro:

Una volta posizionato l’XPS, fissalo in modo sicuro utilizzando colle specifiche o poliuretano espanso. Assicurati di utilizzare materiali di alta qualità per garantire una buona tenuta nel tempo. Se utilizzi il poliuretano espanso ti aiuterà ad evitare ponti termici ed a coprire tutti i buchi.

In conclusione, l’XPS è un ottimo materiale per l’isolamento del tuo camper fai da te. È leggero, facile da tagliare e ha un’elevata resistenza all’acqua e agli agenti atmosferici.

Cosa fonndamentale per una camperizzazione, è anche economico, se si paragona a materiali come armaflex.

Scegli lo spessore adeguato e posiziona l’XPS in modo strategico per garantire il massimo comfort durante i viaggi.

In sintesi

l’XPS (espanso polistirene estruso) è un materiale isolante molto utile per coibentare il proprio camper o van. Per scegliere lo spessore adeguato per il proprio progetto, è importante tenere conto delle condizioni climatiche, dell’uso previsto del van e della qualità del pannello.

Una volta scelto lo spessore adeguato, l’XPS può essere tagliato per adattarsi alle dimensioni del camper e posizionato in modo strategico per garantire un’adeguata isolazione termica. Infine, è importante fissare l’XPS in modo sicuro utilizzando colle specifiche o poliuretano espanso, per garantire una buona tenuta nel tempo.

Se l’XPS non è il materiale che hai scelto per il tuo van in questo articolo parliamo di come scegliere il materiale giusto per te: COME COIBENTARE UN FURGONE FAI DA TE: LA GUIDA DEFINITIVA PER L’ISOLAMENTO TERMICO